Spese, donna controlla ma non pianifica

Presentata ricerca a Milano su 'autodidatte in finanza'

(ANSA) - MILANO, 23 OTT - Donne autodidatte in finanza: molte controllano, poche pianificano. E' quanto emerge dalla ricerca 'Donne di denari: la partita dell'educazione finanziaria' presentata oggi a Milano dalla società di credito al consumo Agos che l'ha realizzata con la società di ricerca Eumetra.
    Secondo la ricerca, il 91% della donne bada alle spese per l'abbigliamento ed il tessile casa, l'86% alla spesa per la famiglia, l'85% alle spese per i figli. Il 74% si occupa anche della gestione del risparmio. La pianificazione finanziaria, invece, sembra toccare un numero contenuto di donne, circa il 20%.
    "Anche noi - ha detto Roberta Nanula di Banca d'Italia - riscontriamo un forte gender gap nella preparazione finanziaria.
    Eppure le donne possiedono due punti forti: l'attitudine al risparmio e la percezione al futuro. Però non sono propense all'investimento". "Nelle donne - secondo Fabrizio Fornezz di Eumetra - esiste più un controllo ex-post delle spese che rappresenta l'opposto della pianificazione". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa