Scritta omofoba contro un'infermiera

In ospedale a Lecco, assessore regionale chiede indagine

(ANSA) - MILANO, 15 OTT - Una scritta omofoba ('Fuori da qua lesbica') è apparsa sull'armadietto di un'infermiera all'ospedale di Lecco. "Ho già provato a contattare personalmente Sabrina questa mattina, e avrò modo certamente di parlarle in giornata, esprimendole la vicinanza della Regione Lombardia, e mia personale, per quanto ha vissuto" ha detto l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, che ha chiesto di avviare un'indagine interna all'ospedale.
    "Ogni forma di discriminazione - ha aggiunto Gallera - non può e non deve trovare spazi all'interno dei nostri ospedali ed è nostro compito condannarla, stigmatizzarla e combatterla". Ha parlato invece di "sconcerto" Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay. "Il caso di Lecco - ha sottolineato - è desolante perché ci mostra gli effetti dell'assenza di una legge nazionale che sanzioni l'omotransfobia, sommata a un'altra assenza, cioè quella di una legge regionale che metta in campo azioni di prevenzione e contrasto".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa