Presi i ladri che si spostavano in taxi

Contestati a due albanesi furti in Emilia, Veneto e Lombardia

(ANSA) - MILANO, 23 AGO - A tradirli è stato il vezzo di spostarsi in taxi. Due albanesi di 27 e 29 anni sono stati arrestati dalla polizia, a Milano, per due furti in casa nel Nord Italia, per una rapina impropria e per la ricettazione di una Bmw da 100 mila euro e 4 orologi preziosi. Gli investigatori della Squadra mobile li hanno bloccati dopo un'indagine durata pochi giorni e iniziata grazie all'intuizione di un poliziotto del commissariato di Cinisello Balsamo: mentre andava a lavoro ha notato i due uomini seduti nella Bmw 645 parcheggiata nel cortile di un palazzo in via Palmaria e ha visto il conducente calzare un guanto con le dita tagliate. La verifica sul numero di targa ha rivelato che si trattava di una targa rubata collegata a una Fiat e che la Bmw era stata sottratta a Brescia il 9 agosto mentre era in attesa di immatricolazione. Gli investigatori hanno monitorato i due, scoprendo che si spostavano da via Palmaira al loro appartamento in via Cesena con i taxi.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa