Chef morto, sgomento nel lodigiano

Parroco, una famiglia d'oro. Sindaco, lo ricorderemo per sempre

(ANSA) - CASALPUSTERLENGO (LODI), 23 AGO - "Siamo tutti sgomenti. Sto ricevendo decine e decine di messaggi dalla mia comunità che sta cercando insieme di darsi un perché a questa tragedia. Perché questa era una famiglia d'oro". Così don Nunzio Rosi, parroco nella frazione di Zorlesco di Casalpusterlengo (Lodi), ha parlato della morte di Andrea Zamperoni, lo chef che proprio da quella zona del lodigiano era partito per realizzare il suo sogno di andare a lavorare in America e che è stato trovato cadavere a New York.
    "Ci stringiamo alla famiglia che perde un figlio, un fratello, in silenzioso rispetto: nel suo stile di sempre.
    Cercheremo, come comunità, di ricordare questo giovane", ha detto il sindaco della cittadina lodigiana, Elia Delmiglio.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa