Acqua e Luna,un legame lungo più 50 anni

Tecnologia ha consentito individuare sempre più 'oro blu

(ANSA) - MILANO, 19 LUG - Acqua e Luna, un legame lungo più di 50 anni. "Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l'umanità". Pronunciando questa epica frase il 20 luglio 1969 il comandante Neil Armstrong poggiò piede sulla Luna, passando alla storia come il primo uomo a sbarcare sul satellite terrestre. A distanza di mezzo secolo da quella incredibile passeggiata, la testata online In a Bottle (www.inabottle.it) ripercorre le grandi scoperte di astronauti e scienziati relative alla presenza di acqua sul suolo lunare.
    Sin dal 1960, ben prima della missione Apollo 11, gli studiosi ipotizzavano che ai due poli lunari vi fosse presenza di acqua, contenuta sotto forma di ghiaccio in crateri sempre oscurati dalla luce del Sole. Il 18 novembre 2008 il satellite Chandrayaan-1 lanciò, da un'altezza di 100 km, una sonda rivelando presenza di 'oro blu' anche nella sottile atmosfera.
    L'anno seguente, il satellite confermò, con spettrografia, tracce di idrossile nella luce riflessa dal Sole.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa