Lega: Meranda non risponde a pm

Avvocato romano indagato per corruzione internazionale

(ANSA) - MILANO, 18 LUG - Si è avvalso della facoltà di non rispondere l'avvocato Gianluca Meranda, il legale romano indagato nell'inchiesta per corruzione internazionale sulla presunta trattativa avvenuta a Mosca relativa a una compravendita di petrolio che avrebbe lo scopo di far arrivare fondi alla Lega. L'avvocato è rimasto per circa un'ora e mezza nella caserma della Guardia di Finanza di via Fabio Filzi a Milano. Era presente il pm Sergio Spadaro. Meranda era entrato accompagnato dal suo legale Ersi Bozheku.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa