Sanità, Gallera: 'Senza assunzioni si rischia il collasso'

Assessore Lombardia: 'Da Roma arrivano notizie allarmanti'

(ANSA) - MILANO, 18 GIU - "Senza nuove assunzioni, il sistema sanitario pubblico rischia il collasso, a scapito dei cittadini e degli operatori". Lo afferma l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera in relazione alle ultime vicende che stanno interessando la sanità nelle Regioni. "A fronte di un lavoro importante - aggiunge Gallera - che le Regioni stanno conducendo, da Roma arrivano notizie allarmanti che stravolgono quanto emerso in precedenza: sembra infatti, dall'ultima interpretazione delle norme contenute nel cosiddetto 'Decreto Calabria', che l'aumento del tetto di spesa per l'arruolamento del personale negli ospedali, pari al 5 per cento sull'incremento del fondo sanitario, possa scattare solo dal 2020. Se fosse confermata questa impostazione, il sistema sanitario regionale subirebbe un contraccolpo non indifferente".
    "Senza medici, infermieri e operatori in numero sufficiente - spiega l'assessore - i reparti ed i Pronto Soccorso si svuotano, i turni non si coprono, le liste d'attesa si allungano".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa