Frane e allagamenti, a Como esonda lago

Smottamenti e strade chiuse in provincia di Sondrio

   Le piogge degli ultimi giorni e lo scioglimento delle nevi hanno causato smottamenti e allagamenti in Lombardia, in particolare in provincia di Sondrio e a Como, dove è esondato il lago.

    L'acqua è arrivata ad allagare due corsie del lungolario (cioè del lungolago). Sono state montate le passerelle pedonali in piazza Cavour ed è stata chiusa la diga foranea.

   Emergenza con case e ditte evacuate a Premana, Primaluna e Dervio, in provincia di Lecco, dopo i violenti temporali della scorsa notte. Sono esondati in vari punti i torrenti Varrone e Pioverna. Pesantissimi disagi in particolare a Premana, in alta Val Varrone e nella zona più a nord della Valsassina. A Dervio è stato anche evacuato un campeggio. Mobilitazione generale per Vigili del fuoco, Carabinieri e nuclei di pronto intervento della Protezione civile con centinaia di volontari. Particolarmente ingenti i danni materiali. Non si registrano al momento feriti.

    In provincia di Sondrio è stata chiusa la statale 36 all'altezza di Samolaco per l'esondazione di due torrenti.
    Sempre una frana è caduta sulla stessa statale a Isola, fra fra Campodolcino e Madesimo, che ora sono difficilmente raggiungibili dalla Lombardia. la situazione più critica, è in Valle Spluga. Il by-pass di Gallivaggio, in territorio di San Giacomo Filippo (Sondrio), aperto dopo la maxi frana di un anno fa che danneggiò parzialmente il santuario, è letteralmente inondato: fango e detriti trascinati dal torrente Liro hanno invaso la carreggiata in entrambi sensi di marcia e quindi il transito è interrotto.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Camera di Commercio di Milano
    Camera di Commercio di Milano
    Aeroporto Malpensa