Attilio Fontana indagato: 'Parlerò con chi di dovere'

Ipotesi è 'abuso d'ufficio' per incarico a suo 'socio di studio'

Il governatore lombardo Attilio Fontana è indagato per abuso d'ufficio nella maxi inchiesta della Dda di Milano che ieri ha portato a 43 misure cautelari. Lo riporta stamani il Corriere della sera e la notizia è stata confermata stamani da fonti qualificate. La contestazione riguarda la nomina del suo 'socio di studio' Luca Marsico a un incarico in Regione Lombardia. 

Fontana è stato convocato per lunedì prossimo 13 maggio dai pm milanesi per l'interrogatorio relativo all'accusa di abuso di ufficio. La data è indicata nell'avviso a comparire che il governatore ha ricevuto alle 13.45 di oggi unitamente all'informazione di garanzia.

"Vergognosi attacchi all'uomo, all'avvocato, a un sindaco e a un governatore la cui onestà e trasparenza non sono mai state messe in discussione in tanti anni, né mai potranno esserlo oggi o in futuro". Lo dice il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini in relazione all'inchiesta di Milano in cui è indagato il governatore lombardo, sottolineando di "confidare nel buon lavoro della magistratura e delle forze dell'ordine milanesi".  Il vicepremier ha poi ribadito "la necessità di punire eventuali singoli colpevoli" e ha ricordato "con orgoglio i servizi che la regione Lombardia offre da anni come modello europeo e mondiale ai suoi 10 milioni di cittadini, per efficienza e buona amministrazione". 

La Procura di Milano dovrebbe notificare nelle prossime ore, da quanto si è saputo, un invito a comparire con l'accusa di abuso d'ufficio per il Governatore lombardo Attilio Fontana, indagato nella maxi indagine della Dda milanese su un giro di tangenti, appalti pilotati e finanziamenti illeciti. Stando a quanto riferito, nell'invito a comparire dovrebbe essere indicata una data per l'interrogatorio davanti ai magistrati che dovrebbe tenersi nei prossimi giorni.  Il legale di Fontana, l'avvocato Jacopo Pensa, ha precisato di non aver ricevuto al momento "alcuna comunicazione" dalla Procura sull'iscrizione del Governatore nell'indagine con l'accusa di abuso d'ufficio. E' atteso, però, nelle prossime ore, probabilmente già in giornata, l'invito a comparire per il presidente della Regione con la contestazione e la data di convocazione per l'interrogatorio. 

LA VICENDA

Nessun commento da parte del governatore della Lombardia Attilio Fontana dopo che è emersa la notizia della sua iscrizione nel registro degli indagati per abuso di ufficio. "Parlerò con chi di dovere, ora non dico nulla, non ho informazioni in merito". Per oggi non è previsto alcun impegno pubblico per il presidente della Regione Lombardia.

Marsico, avuto incarico perchè sono un buon avvocato - "Fontana è stato il mio 'maestro' sin da quando ho iniziato a lavorare nel suo studio, nel 1992. Credo di essere un buon avvocato, per questo ho ottenuto l'incarico e non per l'amicizia con il governatore". Lo ha detto all'ANSA, l'avvocato Luca Marsico, ex socio di studio di Fontana. Sull' incarico di Marsico al 'Nucleo valutazione investimenti' della Regione verte la contestazione dei pm per abuso d'ufficio al presidente Fontana.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa