Fontana, pediatra per figli irregolari

Governatore, no a clandestini ma chi è qui deve essere assistito

(ANSA) - MILANO, 14 MAR - "Chi non ha titolo per rimanere non deve rimanere, ma chi è qui deve essere assistito con la massima attenzione e determinazione". Così il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana sulla delibera approvata dalla sua giunta a dicembre scorso che riconosce ai minori immigrati irregolari il diritto ad avere il pediatra. La possibilità di essere iscritti al servizio sanitario nazionale "è una norma che si riferiva ai genitori clandestini, che evidentemente deve essere estesa anche ai figli dei clandestini". "Questo credo che sia una dimostrazione di quanto, nonostante tutte le cose che si leggono sui giornali, la nostra Regione voglia poter estendere i servizi essenziali a tutte le persone che vivono sul nostro territorio. E' tutt'altro il discorso che noi facciamo. Noi diciamo che chi non ha titolo per rimanere non deve rimanere, ma chi è qui deve essere assistito con la massima attenzione e determinazione" ha detto.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA


      Imprese & Mercati

      Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa