Preso l'immigrato fuggito da Malpensa

Viminale: individuato in provincia di Varese, ora sarà espulso

Si aggirava zoppicante al confine esterno dell'aeroporto di Malpensa (Varese), quando è stato trovato e bloccato dai carabinieri. Elsaid Gamal Eladasy, 30enne egiziano che ieri sera si è gettato dal portellone di un volo in partenza dall'aeroporto di Malpensa (Varese) per poi fuggire sulla pista, provocando la chiusura dello scalo internazionale, è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio. I militari della compagnia di Busto Arsizio (Varese) lo hanno rintracciato intorno alla 1.30 della notte scorsa, a Samarate (Varese), dopo una caccia all'uomo iniziata subito dopo la fuga dal velivolo che avrebbe dovuto riportarlo a Dakar perché trovato senza documenti nell'area transiti internazionali dell'aeroporto. Importante per il rapido esito del suo ritrovamento è stata l'immediata diffusione di una sua foto tramite WhatsApp (il 30enne è stato immortalato dalle telecamere di videosorveglianza di Malpensa con indosso jeans, maglietta bianca e giacca), a tutte le pattuglie impegnate nelle ricerche. In serata l'uomo è stato caricato su un volo diretto in Senegal: è stato scortato sul velivolo che è regolarmente decollato alla volta di Dakar.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa