Voluntary disclosure ma era riciclaggio

Gdf Bergamo scopre in regolarizzazione soldi traffici illeciti

(ANSA) - MILANO, 11 OTT - Aveva aderito all'emersione dei capitali all'estero ma in realtà quei soldi erano del marito defunto e di altri soggetti che erano stati condannati per reati finanziari. Lo hanno scoperto i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bergamo che così hanno sequestrato beni e disponibilità finanziarie in territorio italiano e svizzero per oltre 9 milioni di euro.
    Il provvedimento cautelare, firmato dal gip del Tribunale di Bergamo su richiesta del Sostituto Procuratore della locale Procura della Repubblica, rappresenta l'epilogo di un'indagine condotta nei confronti di una sessantenne bergamasca che, nel 2015, ha aderito alla cosiddetta Voluntary Disclosure per regolarizzare un ingente patrimonio, non dichiarato, detenuto all'estero. La donna non avrebbe indicato che le attività finanziarie da rimpatriare "erano in realtà collegate ad altri soggetti e che erano il frutto di reati diversi da quelli per cui la legge consentiva la regolarizzazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Imprese & Mercati

null

Più valore agli edifici: alla Duesse Coperture un convegno sulla riqualificazione condominiale

Il 23 novembre, alle 15.30, presso la sede dell'azienda di Ponte Nossa, in provincia di Bergamo: dalla nuova Direttiva europea del 2018 alla riqualificazione integrata degli edifici con cessione del credito


Dott. Edoardo Franzini

Al Centro di Radiologia e Fisioterapia di Bergamo l’implantologia è guidata al computer

Addio al bisturi e niente tagli: Edoardo Franzini, chirurgo del Polo odontoiatrico: «un protocollo sicuro e complementare alla chirurgia a mano libera tradizionale che consente una condivisione anticipata dei risultati».


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa