Prof ucciso, si indaga nel lavoro nero

Docente colpito con un'accetta e poi parzialmente bruciato

Si indaga su un possibile movente di natura economica dietro la morte di Cosimo Errico, il professore delle superiori di 58 anni ucciso con un'arma da taglio mercoledì sera nella cascina didattica che gestiva, a Entratico, e poi parzialmente bruciato. L'uomo sarebbe stato colpito probabilmente con un'accetta e poi parzialmente bruciato, forse nel tentativo di nascondere le tracce dell'aggressione mortale. I carabinieri non hanno trovato segni d'effrazione e sembra che non manchi nulla di valore: la vittima aveva ancora orologio e portafogli. Gli inquirenti stanno valutando la pista di una lite per motivi economici nell'ambito del lavoro nero.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Imprese & Mercati

null

Più valore agli edifici: alla Duesse Coperture un convegno sulla riqualificazione condominiale

Il 23 novembre, alle 15.30, presso la sede dell'azienda di Ponte Nossa, in provincia di Bergamo: dalla nuova Direttiva europea del 2018 alla riqualificazione integrata degli edifici con cessione del credito


Dott. Edoardo Franzini

Al Centro di Radiologia e Fisioterapia di Bergamo l’implantologia è guidata al computer

Addio al bisturi e niente tagli: Edoardo Franzini, chirurgo del Polo odontoiatrico: «un protocollo sicuro e complementare alla chirurgia a mano libera tradizionale che consente una condivisione anticipata dei risultati».


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa