Uccide cane perché lo morde, denunciato

Meticcio si era smarrito ed è entrato nel cortile pensionato

(ANSA) - MILANO, 10 SET - Un pensionato di 69 anni è stato denunciato dai carabinieri, nel Milanese, per 'uccisione di animale'. Secondo le indagini, sarebbe stato lui ad ammazzare un cagnolino meticcio di piccola taglia trovato con delle lesioni alla testa a Pozzuolo Martesana (Milano) da alcuni passanti.
    L'uomo, incensurato, padrone di un cane e proprietario di una casa con un piccolo cortile, ha visto entrare la bestiola, che si era smarrita proprio ieri, che a suo dire lo avrebbe morso.
    Ma gli accertamenti dei carabinieri hanno verificato che l'uomo non ha fatto ricorso a cure mediche. Secondo la versione del pensionato, comunque, per reazione lo avrebbe scagliato lontano, e la caduta avrebbe causato le lesioni, sulle quali però indagherà meglio l'autorità veterinaria ipotizzando anche che l'animale possa essere stato colpito con qualcosa. La proprietaria, anch'ella residente a Pozzuolo, si era recata proprio ieri mattina a denunciare lo smarrimento del suo cane, regolarmente iscritto all'anagrafe canina.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Imprese & Mercati

null

Più valore agli edifici: alla Duesse Coperture un convegno sulla riqualificazione condominiale

Il 23 novembre, alle 15.30, presso la sede dell'azienda di Ponte Nossa, in provincia di Bergamo: dalla nuova Direttiva europea del 2018 alla riqualificazione integrata degli edifici con cessione del credito


Dott. Edoardo Franzini

Al Centro di Radiologia e Fisioterapia di Bergamo l’implantologia è guidata al computer

Addio al bisturi e niente tagli: Edoardo Franzini, chirurgo del Polo odontoiatrico: «un protocollo sicuro e complementare alla chirurgia a mano libera tradizionale che consente una condivisione anticipata dei risultati».


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa