Indagati ragazzino schiacciato panchina

Sono 6, oltre a sindaco del paese pure progettista e carpentieri

(ANSA) - MANTOVA, 14 AGO - Sono sei e non sette gli indagati per la morte del 14enne Matteo Pedrazzoli, schiacciato venerdì sera scorso dal crollo di un'installazione artistica a forma di panchina nei giardini pubblici dell'Ecomuseo di Castel d'Ario, nel Mantovano. Lo ha precisato questa mattina il sostituto procuratore Silvia Bertuzzi. Oltre al sindaco, Daniela Castro, alla guida di una lista civica, rispondono di omicidio colposo la progettista della panchina-monumento, l'architetto Elena Bellini, sempre di Castel d'Ario, Marzio Furini di Melara (Rovigo), responsabile dell'ufficio tecnico comunale, Luca Bronzini di Isera (Trento), titolare della Bronzini Luca & c. sas, che aveva vinto l'appalto per la riqualificazione dei giardini pubblici del paese, Cristian Manfredi di Mori (Trento) e Loris Manfredi di Rovereto (Trento), titolari della Car mec snc di Rovereto, i carpentieri che materialmente hanno realizzato le due panchine-monumento girevoli, una delle quali è crollata schiacciando il 14enne.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa