A Milano Anpi ricorda Giovanni Pesce

In occasione centenario nascita, 'rilanciamo i suoi valori'

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - In occasione del centenario dalla nascita e a 11 anni dalla sua scomparsa, l'Anpi provinciale di Milano ha ricordato il comandante partigiano Giovanni Pesce.
    “Ricordarlo, insieme alla moglie Nori, sua compagna di vita e di lotta, non è una formalità - ha detto Roberto Cenati, presidente provinciale di Anpi - ma un modo per rilanciare nella società di oggi i valori per cui Nori e Giovanni si sono battuti: la pace, la solidarietà, l' accoglienza che sono valori fondanti scritti nella nostra Costituzione, l'eredita la più preziosa nata dalla Resistenza antifascista".
    Alla commemorazione al Famedio del Cimitero Monumentale, dove è sepolto Pesce, 'Visone' in battaglia, hanno partecipato anche il nipote Davide e una cinquantina di militanti antifascisti.
    "Stiamo vivendo un periodo confuso e travagliato della vita nazionale - ha poi aggiunto Cenati - con pericolosi rigurgiti neonazisti e neofascisti, che portano verso una deriva xenofoba e razzista non solo il nostro paese, ma anche l'Europa".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa