A 15 e 16 anni arrestati per estorsione

Dopo aggressione chiedevano soldi per 'rottura di un cellulare'

Due ragazzi di 15 e 16 anni sono stati arrestati dalla polizia, a Milano, per estorsione nei confronti di un compagno di 16 anni cui hanno chiesto 7mila euro per la presunta rottura di un cellulare durante una lite. La vicenda è iniziata all'inizio della settimana, quando il minore si è presentato con la madre al commissariato Scalo Romana per denunciare l'aggressione da parte di un conoscente sudamericano di 16 anni, che gli ha rotto un ombrello in testa.
    Agli agenti ha raccontato di essere stato picchiato dopo averlo rimproverato per "aver allungato le mani" durante l'uscita con un gruppo di amici. Il 16enne è riuscito a bloccare il coetaneo mettendolo in fuga, ma poco dopo si è presentato un complice (un 15enne italiano) che gli ha chiesto 7mila euro come risarcimento per la rottura del cellulare del suo aggressore.
    Poi ha ricevuto messaggi tipo: "Se non mi dai i soldi ti farò accoltellare da miei amici egiziani". I poliziotti hanno fatto andare il 16enne all'incontro e hanno arrestato i due.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa