Sartoria S. Vittore crea cerchi e plissé

Presentata collezione primavera estate creata da donne detenute

(ANSA) - MILANO, 21 MAR - Il cerchio in tutte le sue declinazioni, la piega in versione trompe l'oeil e gli intrecci accanto alle millerighe in diversi spessori: sono i temi della nuova collezione primavera-estate realizzata dalla Sartoria San Vittore, il fashion brand nato dalla collaborazione tra la Cooperativa Alice e la stilista Rosita Onofri dietro il quale si cela il progetto di reinserire le donne detenute nel mondo del lavoro offrendo loro una opportunità professionale.
    Così a Milano sono stati presentati i nuovi abiti confezionati 'dietro le sbarre'. A improvvisarsi modella è stata l'avvocatessa Alessia Egidi, da sempre impegnata a sostenere la Sartoria che per la nuova stagione ha puntato su alcuni temi. Si va dal cerchio che si ritrova nelle maglie, nelle asole degli spolverini e nel taglio delle polo in modo da trasformarle in eleganti bluse, alla piega-trompe l'oeil che per via di una particolare rifinitura crea effetti tridimensionali a pantaloni, gonne lunghe e chemisier riproposti in omaggio alla donna anni '40. E poi il plissé soleil che, quasi a sorpresa, apre fluidi abiti-tunica in seta, per finire con gli intrecci realizzati artigianalmente dalle donne che si trovano a San Vittore e a Bollate con materiale e tessuti riciclati e che diventano i protagonisti camicette smanicate.
    I colori scelti sono i classici, bianco, sabbia, blu, nero e rosso, con una parentesi di verde acido o smeraldo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Imprese & Mercati

null

Più valore agli edifici: alla Duesse Coperture un convegno sulla riqualificazione condominiale

Il 23 novembre, alle 15.30, presso la sede dell'azienda di Ponte Nossa, in provincia di Bergamo: dalla nuova Direttiva europea del 2018 alla riqualificazione integrata degli edifici con cessione del credito


Dott. Edoardo Franzini

Al Centro di Radiologia e Fisioterapia di Bergamo l’implantologia è guidata al computer

Addio al bisturi e niente tagli: Edoardo Franzini, chirurgo del Polo odontoiatrico: «un protocollo sicuro e complementare alla chirurgia a mano libera tradizionale che consente una condivisione anticipata dei risultati».


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa