Bookcity, ancora più diffusa per Milano

7/a edizione, la prima come città creativa Unesco Letteratura

(ANSA) - MILANO, 21 MAR - "Tutto e dappertutto nella città: ovviamente con ciò che piace e interessa". Piergaetano Marchetti, presidente di Bookcity Milano, ricorre a un slogan per spiegare la filosofia della settima edizione della manifestazione che si svolgerà nel capoluogo lombardo dal 15 al 18 novembre e le cui linee programmatiche sono state spiegate oggi, nella prima tappa verso la costruzione di un programma condiviso con tutti i soggetti coinvolti. Si tratta della prima edizione da quando Milano è diventata Città Creativa Unesco per la Letteratura. "Bookcity Milano - è stato spiegato - conferma il suo carattere di manifestazione aperta, diffusa, inclusiva, presente in tutto il territorio urbano e metropolitano, largamente partecipata". Si svolgerà in teatri, musei, scuole, università, palazzi storici, librerie, circoli e associazioni culturali, spazi pubblici ma anche case private e negozi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa