Pioltello, si conclude rimozione vagoni

A breve tecnici potranno entrare in area per ripristino rotaie

(ANSA) - MILANO, 9 FEB - Sono in via di ultimazione, in queste ore, i lavori di rimozione dei vagoni del treno deragliato lo scorso 25 gennaio a Pioltello, nel Milanese, provocando la morte di tre donne e quasi cinquanta feriti. Da quanto si è saputo, ripulita la zona, segati e rimossi una parte del binario e i vagoni che dovranno essere analizzati per l'inchiesta in corso, già forse da domani cominceranno i lavori di ripristino delle rotaie per fare in modo che nei prossimi giorni i treni possano tornare a percorrere quella tratta.
    Nelle prossime ore, i tecnici che si occupano della rete ferroviaria potranno entrare nell'area, che sarà anche dissequestrata dalla Procura per permettere le operazioni di ripristino della linea. E' possibile che venga mantenuto un sequestro 'parziale e temporaneo' e si arrivi al completo dissequestro a inizio della prossima settimana. Intanto, il materiale rimosso dalla Polfer è stato portato in un hangar per gli accertamenti nell'inchiesta che vede indagati manager e tecnici di Rfi e di Trenord.

Circolazione resta modificata almeno fino al 16 febbraio
    Almeno fino al 16 febbraio la circolazione dei treni resterà modificata come conseguenza del deragliamento di un convoglio a Pioltello lo scorso 25 gennaio, incidente in cui sono morte tre donne. Lo spiega Trenord segnalando le variazioni (che prevedono anche bus aggiuntivi e il potenziamento dell'autostradale) e ricordando che fino a domenica i viaggiatori di Trenord a Milano potranno circolare gratuitamente sui mezzi pubblici.
    Trenord spiega in una nota che sabato 10 e domenica 11 i treni fra Milano e Cremona circoleranno regolarmente, i treni fra Milano Centrale Bergamo circoleranno regolarmente (con una fermata supplementare a Treviglio Ovest) mentre non circoleranno quelli fra Bergamo e Milano Garibaldi. Sulla linea Varese Treviglio ci sarà un treno ogni ora, mentre i restanti treni collegheranno Varese con Milano Garibaldi con la soppressione della fermata Lancetti e fermata straordinaria a Villapizzone. Sulla Milano Brescia Verona ad eccezione di una corsa sabato ed una domenica, mentre i treni della linea Milano Greco Pirelli-Brescia effettueranno fermate straordinarie a Cassano d'Adda, Trecella, Pozzuolo Martesana, Vignate, Segrate con solo due eccezioni. Per quanto riguarda la Milano Novara saranno cancellate alcune corse. Ci sarà un treno ogni ora (con la soppressione della fermata Lancetti e fermata straordinaria a Villapizzone) da e per Porta Garibaldi mentre gli altri fermeranno a Milano Rogoredo. Da lunedì 12 al 16 febbraio i treni della linea Varese Treviglio circoleranno normalmente così come quelli da e per Cremona. I treni della linea Milano Novara saranno regolari fino a Porta Vittoria e da lì arriveranno a Rogoredo. I treni sulla linea per Bergamo saranno regolari dalla stazione Centrale con fermata straordinaria a Treviglio Ovest (cancellato il Bergamo Milano Centrale delle 7.35) mentre non ci saranno corse fra Bergamo e Milano porta Garibaldi.
    Cinque corse saranno cancellate sulla linea Milano-Brescia-Verona, il treno da Verona Porta Nuova delle 15.45 si fermerà a Brescia, mentre fra Milano Greco Pirelli e Brescia quattro corse saranno cancellate. Il treno 10900 (Brescia 4.39-Sesto San Giovanni 6.14) terminerà il viaggio a Treviglio; la corsa 10903 (Sesto San Giovanni 6.46-Brescia 8.12) partirà da Treviglio alle 7.25 anziché da Sesto San Giovanni. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa