Ragazza uccisa: tranviere si difende, aveva coltello

Uomo sorvegliato a vista nega approccio sessuale, lite per film

Una banale discussione, che si è trasformata in tragedia quando Jessica Valentina Faoro ha cercato di difendersi. "Ho rigirato il coltello che aveva in mano e l'ho colpita allo stomaco", ammette Alessandro Garlaschi, il tranviere di 39 anni fermato per l'omicidio avvenuto nel suo appartamento di via Brioschi, a Milano. L'uomo, sorvegliato a vista, nega di avere tentato un approccio sessuale e parla di un litigio sulla scelta di un film. Una versione ritenuta poco credibile, sulla quale proseguono le indagini della squadra mobile della Questura, coordinate dal pm Cristina Roveda. Il giorno dopo il delitto sono ancora numerosi gli aspetti da chiarire di una vicenda che, nel popolare quartiere milanese di Stadera, continua a suscitare sentimenti di rabbia.

"Non merita di vivere, è uno schifoso", commenta un collega dell'uomo. "Lo sapevamo tutti che gli piacevano le ragazzine ma sembrava solo un uomo squallido, non un mostro", rincara un vicino. "Abbiamo avuto una banale discussione, lei mi ha ferito con il coltello, l'ho disarmata e poi l'ho colpita", ha ribadito più volte l'uomo durante il sopralluogo con gli investigatori nell'appartamento della morte. Gli investigatori della polizia, diretti da Lorenzo Bucossi, lavorano sulla versione fornita dall'uomo, l'unica a disposizione, per quanto susciti numerosi dubbi. Qualche certezza in più la daranno gli accertamenti tecnici sulle mani ferite, che l'uomo dice di essersi procurato per difendersi dalla ragazza. Il pm Roveda chiederà domani la convalida del fermo al gip ed è possibile che l'interrogatorio di garanzia si tenga sabato a San Vittore. Non c'è ancora una data, invece, per l'autopsia della vittima e, tantomeno, per il funerale. C'è però un punto fermo nella ricostruzione: la moglie di Garlaschi è risultata completamente estranea all'omicidio. Ne sono convinti gli inquirenti che ieri l'hanno ascoltata per tutto il giorno negli uffici della questura. Poche ore prima dell'aggressione è andata a dormire dalla madre. Intorno alle 6 Garlaschi ha chiamato Atm per comunicare che non sarebbe andato al lavoro perché ammalato ed è andato dalla suocera per riportare a casa la moglie.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Giancarlo Panteghini - Cissva

La Rosa Camuna Cissva nel Paniere delle Eccellenze Lombarde

Il formaggio tipico del Caseificio Sociale della Valle Camonica e del Sebino tra i prodotti enogastronomici d’eccellenza contenuti nella scatola solidale a favore della Fondazione Ant


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa