Morta in casa di riposo,indagata degente

La donna è sospettata di aver soffocato una degente di 91 anni

(ANSA) - COMO, 9 OTT - La Procura di Como ha iscritto nel registro degli indagati con l'ipotesi di reato di omicidio volontario e calunnia una donna di 78 anni. La donna, residente nella casa di riposo Divina Provvidenza di Como, è sospettata di avere soffocato e ucciso un'altra degente dell'istituto, Dolores De Bernardi, 91 anni, trovata morta il 24 settembre scorso nel letto della sua stanza nella struttura dell'opera don Guanella.
    L'ipotesi di calunnia deriva dal fatto che la donna avrebbe tentato di far ricadere la colpa dell'accaduto sulla vicina di letto della vittima, risultata in realtà estranea alla morte.
    Dolores De Bernardi era stata trovata senza vita nel letto da un'inserviente: aveva un paio di guanti di lattice in bocca. La morte, aveva stabilito l'autopsia, era giunta per soffocamento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa