Falsi D'Annunzio, condannati 2 librai

Pena 4 anni per entrambi, Vittoriale organizza mostra con falsi

(ANSA) - MILANO, 13 SET - Per alcuni anni hanno venduto documenti e oggetti di vario tipo falsamente attribuiti a Gabriele D'Annunzio, sia nel loro negozio che su Ebay, e per questo due librai di Albavilla (Como) sono stati condannati a 4 anni dal Tribunale di Como per contraffazione di opere d'arte.
    Nel 2011, un collezionista che aveva acquistato da loro una lettera autografa di D'Annunzio contattò Il Vittoriale degli Italiani che accertò la non autenticità del documento, dando poi vita a un'indagine che si allargò all'intero catalogo della libreria 'Il Pensatoio di Albavilla' con molti altri falsi disponibili o già venduti a privati.
    Tutti gli esperti ascoltati in aula si sono trovati unanimi nello stabilire la non autenticità dei documenti e così il tribunale di Como ha condannato i due librai, assegnando la custodia dei falsi alla Fondazione per finalità culturali.
    Guerri ha spiegato che, nei prossimi mesi, verrà allestita proprio con i falsi una nuova mostra permanente: "La chiamerò 'Gabbriele Dannuncio'".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa