Bimba ingerisce hashish, migliora

Padre, medici mi hanno detto che l'aveva ingoiato da tre ore

(ANSA) - MILANO, 13 SET - "I medici ci hanno detto che aveva ingoiato un pezzo di hashish, ci hanno detto che lo aveva già digerito perché lo aveva assunto circa tre ore prima, quando eravamo sul treno o al massimo eravamo appena scesi. Non so come sia potuto succedere, dove l'ha preso, non ce ne siamo accorti altrimenti le avrei messo due dita in gola per farla vomitare". Lo ha detto il padre della bimba di un anno e quattro mesi ricoverata in ospedale a Legnano (Milano) per intossicazione da hashish. "Avevo un appuntamento con un tatuatore, a San Vittore Olona, e la mamma e la bimba erano al parchetto - ha aggiunto -.
    Mi ha chiamato dicendo che la bimba era intontita: 'hai presente quando uno beve troppo?'. Così ha chiamato il 118 e l'ha portata in ospedale. Comunque adesso la bambina sta meglio".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Mauro D'Adda - Impresa funebre D'Adda

Musica per il funerale: collaborazione tra l’Impresa Funebre D’Adda e il maestro Paolo Oreni

L’impresa di Treviglio guidata da Mauro D’Adda può contare sul talento dell’organista di fama internazionale per valorizzare l’accompagnamento della cerimonia religiosa


Dott. Mario Mariotti - Studio Mariotti

Allo Studio Mariotti la cellulite si cura con la carbossiterapia

Mario Mariotti, direttore scientifico dello studio di Cremona, è stato tra i primi a utilizzare questa tecnica non invasiva che utilizza l'anidride carbonica per combattere gli inestetismi cutanei


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa