Bimba ingerisce hashish, migliora

Padre, medici mi hanno detto che l'aveva ingoiato da tre ore

(ANSA) - MILANO, 13 SET - "I medici ci hanno detto che aveva ingoiato un pezzo di hashish, ci hanno detto che lo aveva già digerito perché lo aveva assunto circa tre ore prima, quando eravamo sul treno o al massimo eravamo appena scesi. Non so come sia potuto succedere, dove l'ha preso, non ce ne siamo accorti altrimenti le avrei messo due dita in gola per farla vomitare". Lo ha detto il padre della bimba di un anno e quattro mesi ricoverata in ospedale a Legnano (Milano) per intossicazione da hashish. "Avevo un appuntamento con un tatuatore, a San Vittore Olona, e la mamma e la bimba erano al parchetto - ha aggiunto -.
    Mi ha chiamato dicendo che la bimba era intontita: 'hai presente quando uno beve troppo?'. Così ha chiamato il 118 e l'ha portata in ospedale. Comunque adesso la bambina sta meglio".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Giancarlo Panteghini - Cissva

La Rosa Camuna Cissva nel Paniere delle Eccellenze Lombarde

Il formaggio tipico del Caseificio Sociale della Valle Camonica e del Sebino tra i prodotti enogastronomici d’eccellenza contenuti nella scatola solidale a favore della Fondazione Ant


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa