Universitari disinformati, troppo web

Allarme Pubblicità Progresso, studenti si informano sui social

(ANSA) - MILANO, 9 GIU - Sempre più internet e meno tv: il 40% degli universitari passa più di 4 ore al giorno online, l'82,3% guarda la tv solo una volta a settimana. E questo ha dei forti riflessi sulla loro capacità di informarsi. E' quanto emerge dalla ricerca di Pubblicità Progresso realizzata da Assirm "L'èlite dei giovani (dis)informati" che esplora la fruizione mediatica di oltre 1200 giovani studenti italiani che frequentano l'università. Solo una minima parte del campione (7%) accede al web per informarsi. Le attività più gettonate sono l'uso di motori di ricerca, la messaggistica istantanea, i social network di cui Facebook rimane il re (98%), seguito da WhatsApp (91,9%) e Instagram (77,5%). Il 65% di coloro che si informano in rete scelgono come canali i social media (42%), le news online (32%) e i portali (16%). Segue la TV, preferita da quasi un terzo; mentre è irrisorio il numero di studenti che utilizza il mezzo stampa (2,2%) o radiofonico (1,7%). Sono i temi sociali a interessare la maggioranza (78%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa