Pm, strage e devastazione per Pellicanò

Chiusa inchiesta. Verso processo in abbreviato

(ANSA) - MILANO, 20 MAR - Il pm Elio Ramondini ha chiuso l'indagine, con le ipotesi di strage e devastazione, per Giuseppe Pellicanò, accusato di avere causato, il 12 giugno scorso, l'esplosione della palazzina di via Brioschi, a Milano, che ha provocato la morte dell'ex compagna Micaela Masella e di una coppia di giovani fidanzati marchigiani, vicini di casa. A causa dello scoppio anche le due figlie dell'uomo di 7 e 11 anni sono rimaste gravemente ustionate. La Procura ha contestato in entrambi i reati l'aggravante di "avere agito per motivi abietti o futili" e, per quanto riguarda la devastazione di "avere commesso il fatto in presenza o in danno" di minorenni. L'avviso di chiusura indagini è stato notificato oggi ai difensori del pubblicitario in vista della richiesta di rinvio a giudizio. Non è escluso che Pellicanò scelga, poi, di essere giudicato con rito abbreviato, che comporta un processo a porte chiuse e che in caso di condanna prevede la riduzione di un terzo della pena.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Andrea Spagnolo - Il Centro movimento e benessere

My Wellness, quando la palestra è 2.0

Al Centro Movimento e Benessere di Darfo Boario Terme, un’app gratuita per controllare la propria scheda di allenamento, ripassare gli esercizi, condividere sui social i risultatie sfidare altri utenti


C.R.M. Utensili speciali

CRM Utensili Speciali raddoppia la sede

Un investimento di oltre 1500 mq per ottimizzare la capacità produttiva dell'azienda di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, specializzata nella progettazione e produzione di utensili speciali a profilo per torni plurimandrino


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa