Ambrosoli lascia Regione Lombardia

'Per mie convinzioni su conflitto interesse non aspetto 2017'

(ANSA) - MILANO, 16 OTT - L'avvocato Umberto Ambrosoli diventerà presidente della nuova Bpm e lascia da subito la carica di consigliere regionale lombardo del Patto Civico. Lo rende noto lo stesso avvocato "in seguito ai risultati dell'Assemblea Straordinaria della Banca Popolare di Milano".
    "Una diversa responsabilità, che posso affrontare con la mia esperienza professionale e personale e che fino a ieri era un'eventualità - spiega Ambrosoli in una nota - è da oggi destinata a concretizzarsi: a partire dal primo gennaio 2017".
    "Per quello che ho sempre creduto in ordine alle situazioni di conflitto di interesse, reale o apparente che sia, non aspetterò l'inizio dell'anno per rassegnare le mie dimissioni da Consigliere regionale, lo avevo già anticipato e ovviamente lo confermo ora: da subito", ha spiegato Ambrosoli, figlio dell'avvocato Giorgio ucciso nel 1979, candidato alla presidenza della Regione nel 2013 e sconfitto da Roberto Maroni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa