Migranti: a Milano sono 3680

Assessore Majorino, da ottobre 2013 accolti 106mila profughi

(ANSA) - MILANO, 26 SET - Dal mese di ottobre 2013 fino a oggi Milano ha accolto 106 mila profughi, di cui 21mila bambini.
    Fino al gennaio di quest'anno il 98% di loro erano transitanti, cioè in attesa di andare in altri Paesi; dal febbraio di quest'anno invece la situazione è cambiata e "siamo passati dal 2% all'80% di migranti richiedenti asilo". Lo ha spiegato l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano Pierfrancesco Majorino.

I migranti presenti al momento in città sono 3.680: di questi 422 sono inseriti nel sistema Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), 508 sono transitanti, 1.050 sono inseriti nel sistema nazionale di redistribuzione sul territorio. Ci sono poi 1700 migranti che "rappresentano una zona grigia - ha spiegato l'assessore Majorino -, rispetto cui abbiamo chiesto intervento al Viminale e alla Questura per verificare effettivamente loro status e origine". "È sbagliato dire che ne arrivano di più - ha precisato - ma è giusto dire che si fermano di più.

I 1.700 migranti che rappresentano una sorta di "zona grigia" sono persone che, come ha precisato l'assessore Majorino, "magari hanno chiesto asilo dopo settimane, oppure l'hanno richiesto in altre città, altri ancora sono 'dublinanti' cioè respinti da altri Paesi".

Milano "sull'accoglienza ha già fatto tanto e continuerà a fare - ha spiegato - ma chiediamo un radicale cambio di passo". Secondo l'assessore si deve scommette su un sistema di accoglienza che insiste non solo su centri, come quello di via Corelli, ma anche su una accoglienza diffusa "con una maggiore presenza in piccoli centri e strutture"
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Mauro D'Adda - Impresa funebre D'Adda

Musica per il funerale: collaborazione tra l’Impresa Funebre D’Adda e il maestro Paolo Oreni

L’impresa di Treviglio guidata da Mauro D’Adda può contare sul talento dell’organista di fama internazionale per valorizzare l’accompagnamento della cerimonia religiosa


Dott. Mario Mariotti - Studio Mariotti

Allo Studio Mariotti la cellulite si cura con la carbossiterapia

Mario Mariotti, direttore scientifico dello studio di Cremona, è stato tra i primi a utilizzare questa tecnica non invasiva che utilizza l'anidride carbonica per combattere gli inestetismi cutanei


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa