Preso cinese con 9.000 dosi di shaboo

Operazione dei carabinieri della compagnia Duomo a Milano

(ANSA) - MILANO, 15 MAR - Un cinese di 20 anni è stato arrestato dai carabinieri, a Milano, per il possesso di 180 grammi shaboo, la terribile metanfetamina dieci volte più potente della cocaina che nell'ultimo anno ha conquistato una fetta di acquirenti sempre più larga. Partita come droga della comunità filippina, si è allargata ai cinesi, i quali sono diventati a loro volta produttori (per abbassare i costi) e consumatori (a causa della riduzione della fame e della fatica che l'hanno resa una sorta di doping dei lavoratori asiatici). I 180 grammi avrebbero fruttato circa 9mila dosi a un prezzo medio di 150 euro al grammo. I militari della compagnia Duomo hanno bloccato il giovane cinese in strada, in via Pompeo Castelli, e dopo avergli trovato poche dosi in tasca hanno deciso di controllare il suo appartamento poco distante. Il 20enne viveva in condivisione con altri connazionali (estranei allo spaccio) e aveva chiuso la sua camera con un grosso catenaccio. All'interno sono stati trovati bicchieri contenenti i cristalli di shaboo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati


null

Elettra Impianti: tecnologia a tutto tondo per abitazioni e ambienti di lavoro

Giordano Cattaneo: i nostri plus? competenza ultra ventennale e rapidità del nostro servizio di assistenza.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa