Violenta figlia per anni, arrestato

A Milano, giovane abusata dagli 8 ai 20 anni d'età. Pagava figlia 3 euro a prestazione

 Dagli 8 ai 20 anni è stata violentata dal padre nel loro fatiscente appartamento in zona Porta Genova, a Milano. Eppure la ragazza vittima di questa terribile storia ha ammesso ai poliziotti di non provare odio nei suoi confronti. "Questo vi dà l'idea del livello di manipolazione che l'uomo è riuscito a ottenere sulla figlia - spiega il dirigente del commissariato Porta Genova, Ottavio Aragona - Questo è uno di quei casi di cui nessun agente vorrebbe occuparsi nella propria carriera". Il padre padrone, com'è stato definito anche dai suoi più stretti parenti, è un tassista di 56 anni che al momento dell'arresto è parso incredulo, era convinto che se la sarebbe cavata con una denuncia. L'indagine è iniziata circa un mese fa, quando la ragazza di vent'anni si è presentata al commissariato Porta Genova assieme a un'amica per raccontare anni di violenze subite dal padre. "Sono stati fondamentali gli amici e gli insegnanti della scuola frequentata dalla vittima - ha spiegato Aragona -. La ragazza si è confidata con la preside nel giugno 2015 e da quel momento la direttrice l'ha spinta a presentarsi alla polizia". L'uomo è descritto come una persona borderline con pochissime relazioni e che da molti anni lavora come tassista di notte. "La moglie ha abbandonato la casa quando la figlia aveva 7 anni e da allora è in un centro di cura psichiatrica. Da quel momento l'uomo ha sostituito la sua figura con la ragazzina, manipolandola al punto da farle credere che questo comportamento era normale nelle famiglie disagiate. Le diceva che aveva difficoltà a relazionarsi con altre donne e che non aveva abbastanza soldi per pagare una prostituta. Dai 14 anni, inoltre, ha iniziato a pagare la figlia 3 euro per ogni prestazione sessuale". Tutto ciò ha lasciato segni indelebili nel corpo ma soprattutto nella mente della vittima, che ormai sconta problemi di natura cognitiva e psichica. Il padre controllava totalmente la vita della figlia, le impediva di trovare un lavoro e quando ha capito che lei stava parlando all'esterno della casa, le ha bloccato il cellulare minacciandola di fare del male alle persone con cui si stava confidando. "La paura di ritorsioni sugli amici ha fatto scattare la rivalsa della ragazza - spiega il poliziotto -. Il padre ha tentato in ogni modo di farle ritirare la denuncia e l'ha denunciata a sua volta dicendo che era una pessima figlia disinteressata alle faccende domestiche". In casa c'era un fratello più piccolo (ora maggiorenne) che non avrebbe mai subito le attenzioni del padre e che non ha mai reagito in difesa della sorella, di recente trasferita in una comunità protetta. Per anni, da quando la madre dei due è andata via, sono stati seguiti dagli assistenti sociali che hanno segnalato al tribunale dei minori il disagio emotivo, le pessime condizioni igieniche dell'appartamento e la personalità al limite del padre. Ma mai c'era stato il sospetto di violenze sessuali.

Assessore Lombardia, castrazione chimica -"Anche in Italia bisogna introdurre la castrazione chimica per pedofili e stupratori, già realtà in diversi Paesi civili, sia in Europa che nel resto del mondo. Non si può più attendere". Lo ribadisce l'assessore regionale alla Sicurezza, Simona Bordonali, commentando l'arresto, avvenuto a Milano, di un taxista di 56 anni accusato di ripetute violenze sessuali nei confronti della figlia. "La giustizia farà il proprio corso, ma i contorni della vicenda sono agghiaccianti. Pare che questa persona abbia abusato della figlia per dodici anni. Sta di fatto - afferma Bordonali - che a Roma si parla tanto, soprattutto in occasione della festa della donna, ma si agisce poco. Stupri e atti di pedofilia sono crimini insopportabili. Chi li commette deve essere messo nelle condizioni di non poterlo più fare".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati


null

Elettra Impianti: tecnologia a tutto tondo per abitazioni e ambienti di lavoro

Giordano Cattaneo: i nostri plus? competenza ultra ventennale e rapidità del nostro servizio di assistenza.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa