Armani, la raffinatezza del velluto nero

Giacca e pantaloni per far star bene donne in maniera elegante

(ANSA) - MILANO, 29 FEB - "Abbiamo comprato una piccola fabbrica di velluto..." scherza Giorgio Armani al termine della sua sfilata, dedicata al velluto nero. "Il filo conduttore questa volta non è un fil rouge ma un fil noir" avverte, spiegando che "dopo questa fiera delle vanità mi sembrava il caso di toglierci di dosso questa esasperazione, questo voler stupire attraverso mescolanze di colori e tessuti". Lui lo ha fatto scegliendo "un argomento decifrabile in maniera chiara". Di giorno il velluto nero si spezza con i tipici colori Armani, con fantasie geometriche, con motivi presi dal guardaroba maschile o con tessuti nuovi come i tweed di seta e filati sintetici. Di notte si illumina di anemoni stilizzati, cristalli, ricami e trasparenze. "In questa collezione non c'era un pezzo studiato per avere la copertina di un giornale, ma abiti per far star bene le donne in maniera elegante". Il velluto nero, poi, "ti rende la metà di quello che sei, una cosa che le donne adorano".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Tecnoberg Sheets Stefano Giudici

Tecnoberg Sheets: lamiere e sistemi “Linea Vita” per tetti

Qualità delle materie prime, progettazione su misura, rispetto delle tempistiche di produzione e consegna diretta sul cantiere dei semilavorati per abitazioni e capannoni industriali.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa