Battiston al Piccolo con Morte di Danton

Per dramma di Buechner voluto da Martone 30 attori e 20 tecnici

(ANSA) - MILANO, 28 FEB - Dopo il successo al Carignano di Torino, arriva dal 1 marzo al Piccolo di Milano (fino al 13) 'Morte di Danton', il dramma che Georg Buechner dedicò agli ultimi giorni di uno dei padri della Rivoluzione francese. Nella regia di Mario Martone, il dramma è un testo densissimo di riflessioni sulla fragilità delle rivoluzioni: 30 attori, 20 tecnici e 2 figure che emergono su tutte, Georges Jacques Danton-Giuseppe Battiston e Maximilien Robespierre-Paolo Pierobon. Intorno a loro, la fredda logica politica che porta, in nome della Repubblica, a usare la ghigliottina. Danton non crede alla necessità del Terrore e difende una visione del mondo liberale e tollerante, anche se consapevole dei limiti dell'azione rivoluzionaria; Robespierre, invece, incarna la linea giacobina, intransigente. La fatica di Danton che si contrappone al fanatismo del suo rivale, altro non è che la sfiducia nella possibilità di trasformare il mondo. Il 2 marzo (ore 17) la Compagnia incontra il pubblico al Chiostro di via Rovello.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa