Yara: cognata Bossetti, uomo affettuoso

'Se Marita non fosse convinta dell'innocenza l'avrebbe lasciato'

(ANSA) - BERGAMO, 26 FEB - "Massimo è un uomo dolce e affettuoso. Commentammo insieme il caso Yara, preoccupati per i nostri figli": lo ha dichiarato oggi in tribunale, al processo a Massimo Bossetti, Nadia Arrigoni, la moglie di Agostino Comi, fratello di Marita Comi, moglie di Bossetti. Nadia e Marita sono legate da una profonda amicizia e confidenza. In aula ha risposto alle domande dell'avvocato dei Gambirasio, Enrico Pelillo, e dei difensori di Bossetti, gli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini. "Se Marita non fosse convinta dell'innocenza di Bossetti, l'avrebbe lasciato" ha dichiarato la cognata dell'imputato. Lei e il marito frequentavano spesso i coniugi Bossetti e, come ha raccontato Arrigoni in aula, in alcune occasioni avevano commentato il caso Yara esprimendo "preoccupazione per i nostri figli".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Mauro D'Adda - Impresa funebre D'Adda

Musica per il funerale: collaborazione tra l’Impresa Funebre D’Adda e il maestro Paolo Oreni

L’impresa di Treviglio guidata da Mauro D’Adda può contare sul talento dell’organista di fama internazionale per valorizzare l’accompagnamento della cerimonia religiosa


Dott. Mario Mariotti - Studio Mariotti

Allo Studio Mariotti la cellulite si cura con la carbossiterapia

Mario Mariotti, direttore scientifico dello studio di Cremona, è stato tra i primi a utilizzare questa tecnica non invasiva che utilizza l'anidride carbonica per combattere gli inestetismi cutanei


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa