Eco: Moni Ovadia, perdiamo un'epopea

Gigante del pensiero, aveva leggerezza nelle relazioni

(ANSA) - MILANO, 21 FEB - "Perdiamo un'epopea non solo un uomo ma per me era Umberto. Lascia più di un vuoto, una voragine". Così l'attore teatrale e drammaturgo, Moni Ovadia, in visita alla famiglia di Umberto Eco, ha ricordato del semiologo, filosofo e scrittore morto a Milano venerdì sera. "Era un uomo che non aveva nessuna prosopopea di sé, lui che era un vero gigante del pensiero non aveva nessun senso di compiacimento - ha aggiunto -. Oltre ad essere un grande cultore dell'umorismo, aveva una leggerezza nelle relazioni tra le persone straordinaria per un uomo di quella caratura. A volte aveva i comportamenti quasi di un ragazzo". Oltre a Moni Ovadia questa mattina ha fatto visita alla salma di Umberto Eco anche il giornalista e conduttore tv, Gad Lerner.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati



Damiano Marzocchini

Acque reflue, quando lo smaltimento è a norma di legge

I sistemi completi formati da stazioni di sollevamento, pompe, quadri elettrici e valvole della Orma Sas di Grassobbio, in provincia di Bergamo, sono la soluzione ideale per il corretto smaltimento dei liquami in ambito civile e industriale


Gianandrea Bonometti - Clinica Veterinaria S.Polo

«Puppy class»: alla Clinica Veterinaria San Polo di Brescia la scuola dei cani

Incontri di socializzazioni tra cuccioli tra i 2 e 5 mesi di vita durante i quali i proprietari imparano le basi dell’educazione e della comunicazione tra cani


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa