Tangenti: arrestati chiamavano Rizzi 'allevatore di maiali'

Pm, così lo definiva spesso anche il suo 'braccio destro'

(ANSA) - MILANO, 18 FEB - "Allevatore di maiali" o "allevatore di polli". Con questi due appellativi "in più occasioni" due degli arrestati nell'inchiesta della Procura di Monza sulla sanità lombarda si riferivano a Fabio Rizzi, il consigliere regionale lombardo ed ex senatore leghista finito in carcere due giorni fa con le accuse di associazione per delinquere e corruzione.
    E' quanto emerge dalla richiesta di custodia cautelare firmata dal pm di Monza Manuela Massenz. A chiamare in questo modo Rizzi, come emerge da diverse intercettazioni, era anche Mario Valentino Longo, il suo 'braccio destro', anche lui finito in carcere. E lo stesso faceva un altro degli arrestati, l'imprenditore Stefano Lorusso. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa