Rapita e costretta a prostituirsi

Vittima una trentenne, Polizia arresta un bulgaro a Milano

(ANSA) - MILANO, 12 FEB - Un pregiudicato bulgaro di 33 anni è stato arrestato dalla polizia, a Milano, per sequestro di persona, violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione.
    La notte tra il 25 e il 26 gennaio ha rapito una connazionale trentenne in viale Forlanini, l'ha stordita mettendole un panno in faccia e l'ha portata in un container in un cantiere abbandonato in via Pitteri dove, per l'accusa, l'ha picchiata (a calci, pugni e con una catena) e violentata. Dal giorno dopo Vergil Sevdalinov l'avrebbe costretta a prostituirsi in strada per 11 giorni, quando è scoppiata in lacrime nell'auto di un cliente ed è riuscita a convincerlo a contattare un suo connazionale che l'ha accompagnata a denunciare. Così la Squadra mobile ha avviato le indagini scoprendo che Sevdalinov ha provato a contattare il connazionale che aveva aiutato la ragazza. A quel punto lo hanno arrestato. Il 33enne è già stato condannato nel 2008 a 7 anni per gli stessi reati (sequestro di persona, violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

C.R.M. Utensili speciali

CRM Utensili Speciali raddoppia la sede

Un investimento di oltre 1500 mq per ottimizzare la capacità produttiva dell'azienda di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, specializzata nella progettazione e produzione di utensili speciali a profilo per torni plurimandrino


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa