Prendeva assegno sociale ma era Turchia

Nel Bresciano la Gdf gli ha sequestrato 24mila euro

(ANSA) - BRESCIA, 10 FEB - Dal 1979 viveva in Turchia eppure continuava a percepire un assegno sociale che spetta solamente a chi risiede in Italia. Lo ha scoperto la Guardia di Finanza di Desenzano, nel Bresciano che gli ha sequestrato 24mila euro. Nei guai è finito un uomo che risultava residente a Desenzano del Garda, ma che da 35 anni vive invece all'estero.
    La Procura di Milano, competente in relazione alla modalità del reato, ha disposto il sequestro del denaro presente su due libretti di deposito di risparmio. Sul primo, intestato all' indagato e alla sorella, confluiva l'assegno sociale, che poi veniva regolarmente prelevato e depositato sul secondo conto. La Guardia di Finanza, che ha denunciato l'uomo, ha così recuperato circa l'85% dell'importo indebitamente conseguito che ammonta a circa 28mila euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati



Damiano Marzocchini

Acque reflue, quando lo smaltimento è a norma di legge

I sistemi completi formati da stazioni di sollevamento, pompe, quadri elettrici e valvole della Orma Sas di Grassobbio, in provincia di Bergamo, sono la soluzione ideale per il corretto smaltimento dei liquami in ambito civile e industriale


Gianandrea Bonometti - Clinica Veterinaria S.Polo

«Puppy class»: alla Clinica Veterinaria San Polo di Brescia la scuola dei cani

Incontri di socializzazioni tra cuccioli tra i 2 e 5 mesi di vita durante i quali i proprietari imparano le basi dell’educazione e della comunicazione tra cani


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa