Scala, lascia Ermolli arriva Meomartini

Per la successione marzo o dopo le elezioni di giugno

(ANSA) - MILANO, 9 FEB - Dopo che l'1 febbraio il presidente della Lombardia Roberto Maroni ha lasciato il cda della Scala designando al suo posto l'assessore Cristiana Cappellini, arriva la notizia di un nuovo addio, quello del vicepresidente Bruno Ermolli. Lo storico consulente di Silvio Berlusconi lascia per motivi personali. Non è passata inosservata la sua assenza alle ultime riunioni del cda dove sedeva ininterrottamente dal 1997. Al suo posto la Camera di Commercio (che lo aveva indicato come proprio membro in cda) ha designato l'ex presidente di Assolombarda Alberto Meomartini. Resta da vedere invece chi sarà eletto vicepresidente al suo posto. In pole position sembrano essere Aldo Poli, che con la Fondazione Banca di Lombardia ha dato più volte una mano concreta a chiudere i bilanci in pareggio, o Francesco Micheli che ha da poco concluso l'esperienza di MiTo, festival che aveva ideato. Se ne parlerà forse in quello successivo a marzo o si aspetterà giugno quando Milano avrà un nuovo sindaco.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa