Martina scrive ad Alex,io avanti da sola

Legali, vuole chiudere rapporto e non essere più 'eterodiretta'

(ANSA) - MILANO, 8 FEB - Martina Levato, condannata a 14 anni per l'aggressione a Pietro Barbini e a 16 anni per altri blitz con l'acido, avrebbe scritto ad Alexander Boettcher, anche lui detenuto a San Vittore e alla sbarra con l'accusa di associazione per delinquere, per manifestargli la sua intenzione di interrompere la loro relazione perché vuole "svincolarsi" da lui e non essere più "eterodiretta". Lo ha spiegato uno dei suoi legali, aggiungendo che la scorsa settimana la giovane ha rinunciato ad incontrare Boettcher nell'ormai 'classico' colloquio settimanale nel carcere milanese e ha scritto delle "lettere" per spiegargli di volere "andare avanti da sola, senza più essere eterodiretta". Martina "vuole svincolarsi da Alexander e ha iniziato ad andare in questa direzione, anche se ovviamente con remore e timori".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Agenzia Investigativa Marongiu

Agenzia investigativa Marongiu: «Attenzione all'uso improprio della Legge 104»

Sempre di più i casi di permessi illeciti. Roberto Marongiu, titolare dell’omonima agenzia di Bergamo: «In aumento del 40% le richieste investigative in questo campo»


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa