Affitta casa 'inesistente', denunciata

Trentenne accusata di truffa aggravata, ha incassato la caparra

(ANSA) - LUCCA, 1 FEB - Una donna di 30 anni, residente in Lombardia, è stata denunciata per truffa aggravata: aveva messo in affitto una casa a Forte dei Marmi (Lucca) che in realtà non era in affitto e aveva percepito la caparra da una ignara signora.
    Secondo quanto accertato dai carabinieri, lo scorso agosto la signora aveva aderito ad una proposta di affitto di un appartamento a Forte dei Marmi. L'inserzione, corredata da foto, era stata pubblicata su un sito specializzato in annunci. Dopo alcuni contatti telefonici la truffatrice aveva richiesto il pagamento di una caparra di 225 euro, versata su una carta ricaricabile. Il resto della somma sarebbe stato consegnato all'atto dell'accesso all'abitazione. La signora però non era riuscita più a rintracciare la fantomatica proprietaria di casa e giunta il giorno concordato presso l'abitazione aveva scoperto che mai era stato proposto l'affitto dell'immobile. I carabinieri hanno incrociato i dati relativi alla carta prepagata e al numero di telefono e sono risaliti alla 30enne.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa