Scintille tra i candidati a sindaco di Milano, lite su Expo e partito

Balzan contro Sala: "Hai i voti di Verdini". La Destra cerca ancora il nome

Domenica di confronti per i candidati alle primarie del centrosinistra a Milano, che tra una settimana affronteranno il voto. Stamattina i quattro sfidanti, Giuseppe Sala, Francesca Balzani, Pierfrancesco Majorino e Antonio Iannetta, si sono confrontati ospiti di Radio Popolare, mentre nel pomeriggio hanno affrontato il confronto in tv, collegati in diretta con la trasmissione di Lucia Annunziata, 'In mezz'ora'. In entrambi i dibattiti non sono mancate scintille, colpi bassi e polemiche, su temi come i conti di Expo e il partito della Nazione.

"C'è chi ha il voto di Denis Verdini e chi ha quello di Giuliano Pisapia", ha spiegato la vice sindaco di Milano, Francesca Balzani, rispondendo al conduttore di Radio Popolare che le ha chiesto quanti voti può spostare l'endorsement del sindaco di Milano a suo favore. "Io non conosco e non ho mai sentito Verdini - ha replicato Sala - ho deciso di candidarmi senza chiedere benedizioni a nessuno, tantomeno a Renzi o Pisapia". Nello studio di Lucia Annunziata ha tenuto banco la possibilità o meno che a Milano il centrosinistra possa governare dando vita al partito della Nazione.

"Potrebbe essere qualcosa in cui si cade", ha spiegato Balzani. A Milano invece il partito della Nazione "non si farà mai" secondo l'assessore alle Politiche sociali del Comune, Pierfrancesco Majorino, "dobbiamo essere chiari ai limiti della brutalità". Ai milanesi "interessa quello che succede a Milano piuttosto che le logiche nazionali", secondo il commissario Expo, Giuseppe Sala, che per molti suoi avversari è proprio la incarnazione del partito della Nazione voluto da Matteo Renzi. Scontro acceso tra candidati anche sui conti di Expo. "Per trasparenza verso gli elettori avrei presentato il bilancio prima di candidarmi", ha detto Francesca Balzani, che del Comune è anche assessore al Bilancio. 

"Sala caccia i conti di Expo", ha aggiunto Pierfrancesco Majorino. "Ci sono dei tempi tecnici per presentare i bilanci, a marzo, aprile - si è difeso il commissario unico, Giuseppe Sala -. É stato presentato quello che si poteva, il preconsuntivo certificato dai revisori che è in positivo. Non esiste riconoscenza per il fatto che Expo sia stato un evento straordinario". I quattro candidati si sono confrontati, più pacificamente, anche su quale sarà la loro giunta e su chi degli avversari porterebbero in squadra. Sala e Balzani hanno scelto Pierfrancesco Majorino. "Se vincerò sarà il mio vice, con gioia", ha spiegato Francesca Balzani. Majorino a sua volta sceglierebbe Balzani "perché come assessore al Bilancio è ottima".

Non pensa ancora alle poltrone ma "ai contenuti" Antonio Iannetta, "ci sono tante persone capaci e brave sul territorio, le porterei in giunta. É finita l'epoca dei posizionamenti". Sul fronte del centrodestra, invece, sembra ancora tutto in alto mare. Unica novità un possibile vertice ad Arcore tra Berlusconi, Salvini e Meloni che, se già si annuncia non risolutivo, potrebbe restringere il parterre dei candidati. Anche se appare sempre più probabile l'intenzione di attendere l'esito delle primarie del centrosinistra per indicare il proprio sfidante.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Damiano Marzocchini

Acque reflue, quando lo smaltimento è a norma di legge

I sistemi completi formati da stazioni di sollevamento, pompe, quadri elettrici e valvole della Orma Sas di Grassobbio, in provincia di Bergamo, sono la soluzione ideale per il corretto smaltimento dei liquami in ambito civile e industriale


Gianandrea Bonometti - Clinica Veterinaria S.Polo

«Puppy class»: alla Clinica Veterinaria San Polo di Brescia la scuola dei cani

Incontri di socializzazioni tra cuccioli tra i 2 e 5 mesi di vita durante i quali i proprietari imparano le basi dell’educazione e della comunicazione tra cani


Matteo Senatore - Da Giovanni

«Da Giovanni» alla riscoperta dei sapori del Mar Mediterraneo

Da 40 anni pizza e pesce fresco tutti i giorni hanno reso il ristorante di Gorlago, in provincia di Bergamo, un «must» per chi cerca sapori di mare autentici e una cucina di qualità e tradizione


Gregorio Zanni - La bottega del fiore

La Bottega del Fiore: composizioni floreali pronte in giornata

Passione, esperienza e tempestività nel negozio di fiori e piante di Solto Collina, in provincia di Bergamo, specializzato in servizi per ogni esigenza e in addobbi personalizzati per funerali, matrimoni e cerimonie


Mauro Locatelli - fotografo

Foto Mauro, la fotografia «Newborn» per accompagnare la nascita di un figlio

Scattare fotografie ai neonati nei primi quindici giorni di vita è la nuova tendenza del momento come spiega Mauro Locatelli, fotografo di Bergamo specializzato in vari ambiti della fotografia, dai matrimoni ai ritratti fino alla «Newborn Photography»


Marco Dolce - Assaporito

Assaporito fa il bis: in arrivo un nuovo negozio a Verona

Nella città veneta aprirà il punto vendita che unisce gastronomia e caffetteria e pizza, specializzato in prodotti tipici «made in Sud» ed eccellenze della Campania, dalla mozzarella di bufala al pane di San Sebastiano


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa