A Libera villa confiscata nel Milanese

Sul territorio oltre cento immobili sequestrati alla criminalità

(ANSA) - TREZZANO SUL NAVIGLIO (MILANO), 26 MAR - Una villetta di tre piani a Trezzano sul Naviglio, alle porte di Milano, confiscata nel 2000, è da oggi il quartier generale della legalità e della prevenzione all'infiltrazione mafiosa nelle istituzioni e nell'economia. Le chiavi della casa del narcotrafficante Salvatore Di Marco, del clan Guzzardi di Cosa Nostra, sono state consegnate all'associazione Libera. E' il primo immobile in Lombardia sottratto alla criminalità che l'organizzazione di Don Ciotti gestirà.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

C.R.M. Utensili speciali

CRM Utensili Speciali raddoppia la sede

Un investimento di oltre 1500 mq per ottimizzare la capacità produttiva dell'azienda di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, specializzata nella progettazione e produzione di utensili speciali a profilo per torni plurimandrino


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa