Recuperati i bunker su Monte Portofino

Con percorso e centro visita. Inaugurazione il 28 gennaio

(ANSA) - CAMOGLI (GENOVA), 22 GEN - Tornano a vivere le "Batterie" del monte di Portofino grazie a un finanziamento del Parco e della Regione. I bunker e i cunicoli di collegamento costruiti negli anni Trenta e usati durante la Seconda Guerra Mondiale per la difesa della città e del porto di Genova si trovano sopra San Fruttuoso e sono raggiungibili attraverso il sentiero che parte da San Rocco di Camogli. E' stato riaperto e messo in sicurezza il percorso che collega le Batterie con Punta Chiappa e Porto Pidocchio. Allestito il centro vista all'interno del sedime dell'originario edificio che ospitava il Corpo di Guardia, per accogliere i visitatori e informarli sulla storia delle installazioni militari.

All'inaugurazione del complesso, in programma martedì 28 gennaio alle 14, parteciperanno Claudio Burlando, presidente della Regione, l'assessore all'Ambiente della Regione Renata Briano; Francesco Olivari, presidente Ente Parco di Portofino e sindaco di Camogli; il presidente Cai Regione Gianpiero Zunino; Ugo Galassi di Ett Solutions; Gianfranco Coari, storico della 2ª Guerra Mondiale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere