Consiglio regionale simulato da studenti

Piana, politica richiede apprendimento e meccanismi azione

(ANSA) - GENOVA, 12 SET - Una seduta simulata del Consiglio regionale seguendo rigidamente l'iter adottato durante le riunioni ordinarie. L'esperimento si è svolto oggi pomeriggio nella sala commissioni dell'assemblea legislativa dove una ventina di studenti liguri della Scuola di Politiche Liguria, fra i 18 e i 28 anni, suddivisi fra consiglieri e assessori, hanno dato vita al dibattito su una proposta di legge dal titolo 'Linee di indirizzo per il contrasto del fenomeno di abbandono di rifiuti sulle spiagge e istituzione del tavolo tecnico di confronto'. E' la prima volta che in Liguria viene attuata una perfetta simulazione, come già avviene nel Parlamento europeo e alle Nazioni Unite. Nel corso della seduta gli studenti hanno esposto le relazioni sul progetto di legge, hanno presentato emendamenti ad alcuni articoli fino alla votazione finale del testo seguendo, dunque, l'iter previsto per le sedute settimanali del Consiglio.
    "Sono convinto che l'approccio alla politica richieda l'apprendimento e, successivamente, l'affinamento dei meccanismi dell'azione politica, dei suoi strumenti e del suo linguaggio istituzionale - commenta il presidente dell'assemblea Alessandro Piana -. Ritengo che 'esperimenti' come quello di oggi si collochino esattamente in questa prospettiva". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere