Bilancio Regione,ok variazione da 90 mln

Fondi per Sanità, Sviluppo, Carlo Felice, Istruzione

 Con 17 voti a favore (maggioranza di centro destra) e 13 contrari (Pd, M5S e Rete a Sinistra) il Consiglio regionale della Liguria ha approvato l'Assestamento al bilancio di previsione della Regione per gli anni finanziari 2019-21. E' una manovra complessiva di circa 90 milioni. Vengono effettuate alcune rimodulazioni della spesa che "consentono di far fronte ad alcune esigenze di spesa emerse nel corso dell'esercizio e si riduce di oltre 42 milioni l'autorizzazione all'indebitamento, adeguandola alla corrispondente diminuzione del disavanzo da debito autorizzato e non contratto determinata in sede di rendiconto 2018. Inoltre si adeguano le entrate e le spese di natura vincolata alle effettive assegnazioni di fondi statali e comunitari".
    In particolare le variazioni di bilancio riguardano investimenti in campo sanitario, sul digitale, nel settore dell'edilizia scolastica e per la viabilità comunale, investimenti su fondi vincolati per l'edilizia (1,4 milioni).
    Per sanità e politiche sociali sono indicate nuove assegnazioni di fondi (19,2 milioni, di cui 15,9 destinati al fondo per le non autosufficienze) e della sanità (30 milioni di cui 22,7 quale adeguamento del Fondo sanitario regionale all'Intesa del 6 giugno scorso e 5 milioni dovuti all'incremento dei fondi provenienti dalle aziende farmaceutiche derivanti dall'applicazione del pay-back). In tema di istruzione, scuola, cultura e sport: ulteriori 20 mila euro alle attività degli istituti storici della Resistenza, ulteriori 277 mila euro i fondi per la manifestazioni sportive e fondazioni culturali, incremento di 302 mila euro sulle risorse destinate ai grandi eventi e agli spettacoli dal vivo, 500 mila euro quale finanziamento straordinario alla Fondazione Teatro Carlo Felice, 470 mila euro come incremento sulle borse di studio, 150 mila euro sulle scuole di infanzia e 110 mila euro l'offerta formativa integrata e i centri di formazione integrata e iscrizione di fondi vincolati nel settore dell'istruzione (1,9 milioni di cui 1 milione per l'assistenza degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali), 50.000 per le società di mutuo soccorso. In tema di sviluppo economico, lavoro e ambiente: incremento di 100 mila euro sul fondo per l'occupazione e di 75 mila la sicurezza sul lavoro, 275 mila euro per prevenzione incendi boschivi e i volontari, 100 mila euro per manifestazioni fieristiche e 100 mila a titolo conferimento ad Artigiancassa, ulteriori 400 migliaia di euro per l'attuazione delle iniziative sui mercati esteri, iscrizione di fondi statali di protezione civile (18,6 milioni derivanti dalle contabilità speciali per gli eccezionali eventi meteorologici che hanno colpito la Liguria nel novembre 2014) e fondi vincolati per lo sviluppo economico (13 milioni a valere sul POR-FESR 2014-2020), 140.000 per valorizzazione dell'Isola Palmaria.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA