Lancia bottiglia sui giovani della movida, rischia linciaggio

E' accaduto nel centro storico di Genova

 Lancia una bottiglia di whisky tra la folla della movida e rischia di essere linciato dai giovani. E' stato salvato da una pattuglia della polizia municipale in servizio nella zona. E' successo la scorsa notte in piazza San Donato, nel centro storico di Genova. L'uomo, un senza fissa dimora marocchino di 38 anni, è stato denunciato per ubriachezza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale e lancio pericoloso di oggetti. Lo straniero, come appurato dal 118, era ubriaco quando ha cominciato a infastidire i passanti, fino a lanciare la bottiglia che non ha colpito nessuno e si è frantumata a terra, generando il caos: l'episodio ha richiamato i vigili che hanno allontanato i giovani e preso in custodia lo straniero. L'uomo ha detto di non parlare l'italiano, di essere libanese, non ha voluto dare i documenti e ha inveito contro gli agenti, mimando il gesto di tagliare loro la gola e arrivando a dire che nazisti e fascisti avevano ucciso pochi italiani. Poi ha gridato Allah akbar e ha finto un malore.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere