Rina cede ramo azienda, deciso sciopero

Il 14 ottobre contro operazione. Azienda, scelta migliore

L'assemblea di lavoratrici e lavoratori del Rina, unitamente alle Rsu e a Filt Cgil - Fit Cisl Reti - Uiltrasporti, è contraria alla cessione di ramo d'azienda prevista dalla direzione del Gruppo, che riguarderà 39 lavoratori di Rina Consulting e annuncia uno sciopero il 14 ottobre. "La direzione ha deciso che le lavoratrici e i lavoratori di Rina Consulting transiteranno in una società del gruppo ad oggi senza dipendenti - dicono i sindacati - la Npi, le cui quote azionarie verranno cedute all'azienda Seingim" dice una nota. "È evidente che questa operazione senza precedenti mette in discussione il futuro di tutti i lavoratori". L'azienda dice di avere "sin dall'inizio messo in pratica azioni mirate ad assicurare prospettive di continuità del business del detail design nel mercato della generazione dell'energia" e di avere "identificato nella cessione di ramo d'azienda ad una società che sarà partecipata da un partner operante nel settore, la migliore opportunità".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere