Ponte: Salvini, no ritardi per burocrati

'Non si può rallentare una promessa fatta'

 "Pare che dal ministero dell'Ambiente ci siano lungaggini o ritardi che mettono in discussione la tempistica preventivata per il recupero calcinacci. Visto che è stato approvato lo sblocca cantieri, se qualcuno pensa di rallentare l'opera di demolizione del Ponte Morandi ha sbagliato a capire". E' quanto ha sottolineato il ministro dell'interno e vicepremier Matteo Salvini in conferenza stampa nella sede della Lega. "Quindi può essere che domani io sia in Liguria, perché abbiamo dato una parola e non può esserci qualche burocrate a Roma che rallenta una presa di impegni e una promessa fatta ai genovesi". "Sto verificando con il sindaco di Genova Bucci se esistono questi intoppi burocratici. Se fosse così, mi arrabbierei parecchio. Sulla demolizione e ricostruzione del Ponte Morandi abbiamo preso un impegno ben preciso, se adesso ci si attacca al cavillo, al ricorso e al controricorso per dilatare i tempi, no", ha aggiunto Salvini.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere