Comunali: Imperia, il ritorno di Scajola, il più votato

Va al ballottaggio con il candidato del "Modello Toti"

 Il ritorno di Claudio Scajola. L'ex ministro, nella sua Imperia, di cui è già stato sindaco per due mandati, è risultato il più votato, staccando nettamente l'altro candidato del centrodestra, l'architetto Luca Lanteri, sostenuto dal 'Modello Toti', quello schieramento ampio che tiene insieme Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega e Area popolare che governa in Regione, a Genova, La Spezia e Savona. A Imperia, con lo spoglio ancora in corso (37 sezioni su 44), il risultato del voto dice Scajola al 35,33%, Lanteri 28,80%. Sarà ballottaggio.
    Scajola è sceso in campo proprio contro il Modello Toti. La maggioranza che governa la Regione aveva detto no alla sua candidatura scegliendo un suo ex delfino. Lo scontro ha portato anche una 'divisione familiare' con il nipote dell'ex ministro, Marco Scajola, assessore regionale, che si era schierato con Lanteri. 

Nel ponente ligure il 'Modello Toti' ha scricchiolato. Ad Alassio (Savona) si è imposto Marco Melgrati, ex capogruppo di Forza Italia in Regione e già due volte sindaco della città del Muretto. Ha corso contro il candidato sindaco uscente Enzo Canepa sostenuto dalla maggioranza Toti e ha ottenuto il 33,28% contro il 28,24% dello sfidante. Il dato è definitivo. E Melgrati è sindaco. Stessa situazione a Bordighera (Imperia), dove si è imposto con il 31,07% (dato definitivo) Vittorio Ingenito che ha sfidato il candidato del Modello Toti, il sindaco uscente Giacomo Pallanca che si è fermato al 26,74%.

Segnali positivi, per il governatore, arrivano invece da Sarzana (La Spezia), dove Cristina Ponzanelli, candidata del centrodestra unito, ha ottenuto il 33,50% (dato definitivo) e andrà al ballottaggio con il sindaco uscente, il renziano, Alessio Cavarra, che ha ottenuto il 31,72%.

Il Pd mostra segnali di vitalità a Sestri Levante (Genova) dove la sua candidata, il sindaco uscente Valentina Ghio, è stata confermata al primo turno con il 52,20% dei consensi contro il 38,37% del candidato del centrodestra unito Gian Paolo Benedetti.

Il centrodestra comunque ha tenuto: l'obiettivo era andare al ballottaggio a Imperia e Sarzana e così è stato. A Sarzana, roccaforte di centrosinistra, il centrodestra nella prosisma sfida parte addirittura in vantaggio. Il Movimento 5 Stelle non ottiene né sindaci né ballottaggi.

In Liguria si è votato in 20 Comuni ed erano 125594: solo tre quelli con più di 15 mila abitanti: Imperia, Sestri Levante e Sarzana.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere