Genova vieta l'alcol nel centro storico contro la mala movida

Tutti giorni dalle 7 alle 21 contro ubriachezza e degrado

 Genova vieta il consumo di bevande alcoliche per strada in gran parte del centro storico.
    L'obiettivo è combattere il degrado provocato da episodi di ubriachezza. Il provvedimento del Comune stabilisce che in alcune zone è vietato "dalle 7 alle 21 il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e in qualsiasi contenitore, in area pubblica e o aperta al pubblico ad eccezione dei dehor".
    Previste multe fino a 500 euro. "Considerato il successo e l'efficacia che l'ordinanza ha avuto a Sampierdarena - dice l' assessore alla sicurezza Stefano Garassino - abbiamo considerato non solo necessario ma prioritario estendere tale provvedimento in quelle zone dove il ripristino della vivibilità è ineludibile". "La zona di Sottoripa merita un'attenzione particolare - sottolinea l'assessore Paola Bordilli -. Si tratta di una parte di città che costituisce un polo attrattivo per le attività turistiche e di svago in cui non possiamo permettere fenomeni ripetuti di ubriachezza che creino degrado e insicurezza".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere